Percorso




Banner_no_viv

Banners



COME SOSTENERCI?
clicca qui

cingliale

Gogodigital Paypal Donation



AcyMailing Module


Iscriviti

    Iscriviti alle newsletter di           Equivita

Vienici a trovare su Facebook


Facebook Image

Seguici su Twitter


Twitter Image


Comunicato Equivita
22.01.13
Per avere un’idea di quali siano le tematiche su cui pretendere l’impegno prioritario dei nostri candidati alle prossime elezioni, consigliamo la visione del video: http://www.youtube.com/watch?v=FLHUDBbRUC0

IL TITANIC SANITARIO
Intervento del prof Claude Reiss alla Conferenza STOP VIVISECTION al Forum Sociale Europeo FIRENZE 10+10

(organizzata da Equivita e Leal)
 
Non si tratta degli scandali avvenuti in Italia o altrove nell’ambito della Sanità, ma della crisi di livello globale che sta portando la salute dell’intera umanità verso una catastrofe

Il Prof Reiss è da sempre schierato, con la sua associazione Antidote Europe, a favore di un rinnovamento della ricerca biomedica che superi l’illusione della validità del  “modello animale” e prenda coscienza della necessità di usare nuovi metodi, specifici per l’uomo.
 
Il prof Reiss ha studiato oggi l’evoluzione delle malattie più gravi negli ultimi decenni (considerando la situazione francese, estendibile però a tutti i paesi occidentali) e ha ugualmente preso coscienza dei limiti economici che sono stati raggiunti nella sanità in tutti i paesi:

  • Dal 1980 al 2005 le diagnosi di cancro sono raddoppiate
  • Dal 1930 al 2000 la fertilità maschile si è ridotta della metà
  • Autismo: oggi 1 bambino su 100 è affetto da questo disturbo dello sviluppo dell’embrione, 25 anni fa lo era 1 su 25000
  • Etc etc

In base alle statistiche degli ultimi 50 anni si ottengono delle previsioni future che annunciano una vera catastrofe sanitaria. Nell’ipotesi, ovviamente, che il metodo di indagine per individuare le sostanze tossiche e di riflesso le condizioni ambientali non vengano immediatamente cambiate.

Queste le allarmanti previsioni:

  • Nel 2050 il 40% delle persone nate nel 2000 avrà il diabete
  • Nel 2050 il 75% della popolazione con più di 50 anni avrà un tumore
  • Nel 2084 sarà azzerata la fertilità maschile e tra solo 10 anni le coppie che vorranno avere un figlio saranno costrette a ricorrere alla procreazione assistita (dati OMS)
  • Nel 2050 ci saranno 1 milione di malati di Alzheimer in Francia tra i 65 e gli 85 anni
  • Nel 2050 ci saranno 300 bambini autistici su 1000 (un aumento dunque del 30%), etc..etc

Questi dati ci fanno temere la scomparsa della nostra come di altre specie entro il 2100.

Ci sono però associazioni non governative come Equivita, Leal, Antidote Europe che vogliono invertire questa rotta catastrofica. Esse sostengono che le autorità europee sono influenzate dalle lobby che perseguono gli interessi delle multinazionali e denunciano l'illusione del modello animale come metodo di ricerca affidabile. Solo puntando su una prevenzione assoluta e imponendo metodi di ricerca scientificamente validi per la specie umana - quali la tossicogenomica - si potrà evitare il collasso. Tale metodo si avvantaggia dei progressi della genomica ed è capace di valutare contemporaneamente diversi composti chimici presi singolarmente o in combinazione. Esso ha già denunciato la pericolosità di alcuni composti, quali il Bisphenolo A.

Contrasta anche tu questa rotta sanitaria disastrosa.

Sostieni i metodi di ricerca scientificamente validi.

Denuncia le atrocità sugli animali fatte in nome di una scienza errata.

Sostieni l’Iniziativa dei Cittadini Europei STOP VIVISECTION.

Firma subito!!
Vai sul sito
www.stopvivisection.eu

 

 

EQUIVITA, Comitato Scientifico Antivivisezionista
Via P. A. Micheli, 62        00197 Roma

Tel. +39.06.3220720, Cell. 335.8444949,  Fax +39.06.3225370
emailto: equivita@equivita.itwww.equivita.it; 
facebook: http://www.facebook.com/equivita.comitatoscientificoantivivisezionista
Per donazioni: c/c postale: 88922000 
oppure, IBAN: IT 55 N076 0103 2000 00088922000



Powered by Joomla! 1.6 - Webmaster: Roberto Trozzo