Percorso




Banner_no_viv

Banners



COME SOSTENERCI?
clicca qui

cingliale

Gogodigital Paypal Donation



AcyMailing Module


Iscriviti

    Iscriviti alle newsletter di           Equivita

Vienici a trovare su Facebook


Facebook Image

Seguici su Twitter


Twitter Image


Sperimentazione animale: quo vadis homo sapiens?

                                                                                                                                         Claude Reiss

 

Nella sua relazione al Forum Sociale Europeo Firenze 10+10 (10 novembre 2012) il Prof. Claude Reiss si prefigge di:

  • Mostrare l’evoluzione delle maggiori patologie negli utlimi decenni, e le loro estrapolazioni nei decenni futuri nel caso in cui nulla viene fatto per migliorare la prevenzione e sviluppare finalmente delle terapie efficaci;
  • Dimostrare che il ricorso al “modello animale” è e resterà un’aberrazione; che esso viene ancora glorificatodalle industrie (farmaceutiche, agroalimentari, chimiche, industrie delle microonde ... )perchè permette di dimostrare tutto e il contrario di tutto;
  • Illustrare la tossicogneomica in maniera divulgativa con un esempio concreto (BPA). Conclusione: dimostrare che il “modello animale” non esiste per l’uomo, poiché si tratta di una “falsità diabiolica”, già responsabile di un “Titanic sanitario”, che continua a fornire profitti goiganteschi ad alcuni industriali;
  • Spiegare come a questi ultimi viene consentito l’invio di lobbisti per mettere d’accordo politici e legislatori, agenzie e autorità, stabilimenti di ricerca, media ... per denigrare ogni risultato contrario agli interessi dei loro sponsor e allo stesso tempo convincere l’opinione pubblica che i loro risultati sono parole “di vangelo”;

Facendo buon uso dell’argomento “inutilità e rischi”della sperimentazione fatta su “modelli animali”, i difensori degli animali avrebbero un’arma ineguagliabile per sostenere le loro opinioni e allo stesso tempo assicurarsi una salute migliore: ecco dove il cuore si allea con la ragione ...



Powered by Joomla! 1.6 - Webmaster: Roberto Trozzo